Progetto

EQF incontra ECVET

Modularizzazione e Riconoscimento delle unità base VET tramite ECVET e EQF

Per molte persone con difficoltà intellettuali e di apprendimento, per migranti, per drops out e, in generale, per tutte quelle persone che hanno un basso livello di scolarizzazione è praticamente impossibile terminare o perfino partecipare a programmi di formazione professionale. Inoltre, senza l’ottenimento di un certificato riconosciuto, risulta ancor più difficile, per questi gruppi svantaggiati e vulnerabili, entrare nel mercato del lavoro.
Per facilitare l’inserimento di questi target nei programmi di formazione professionale e in contesti di formazione lungo l’arco della vita, i programmi formativi devono essere progettati sulla base dei loro bisogni specifici. Uno specifico programma di formazione professionale è stato, ad esempio, definito nel progetto “NQF Inclusive”, nell’ambito del quale i programmi di formazione professionale di base individuati sono stati definiti ai livelli 1 e 2 del Sistema Nazionale delle Qualifiche (NQF).

Un altro modo per facilitare l’accesso ai programmi di formazione di base è la modularizzazione di questi e il riconoscimento delle unità per mezzo del Sistema Nazionale delle Qualifiche (NQF). Pertanto, nel nuovo progetto “EQF meets ECVET” i programmi di formazione di base verranno modularizzati in unità di apprendimento applicando il sistema ECVET. Inoltre, verrà definito un modello per l’assegnazione e il riconoscimento delle unità di competenza e, in collaborazione con le Istituzioni nazionali competenti in materia di qualificazioni, testato e valutato.

Questo modello permetterà, passo dopo passo, l’apprendimento da parte del discente, mostrando così  i risultati in uscita di ogni unità (LEOs) e offrendo un percorso individuale di apprendimento che possa condurre alla certificazione di un programma di formazione professionale completo.

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.