Obiettivi & Risultati

Oltre a trasferire i risultati del progetto “NQF Inclusive” alle organizzazioni partner in Italia, Germania e Slovenia, verrà progettato e implementato un modello per la modularizzazione delle competenze base attraverso il sistema ECVET.
Il modello permetterà di strutturare i programmi di formazione professionale  in particolari unità di competenza (considerando criteri come la capacità di apprendimento dei discenti, il reale impiego delle competenze acquisite nel mercato del lavoro ecc.). Ogni Unità verrà descritta come un insieme di unità di competenza (LEOs) adeguate ai descrittori di uno specifico livello EQF.

Questa modularizzazione sarà applicata a titolo esemplificativo a 4 programmi di formazione professionale definiti ai livelli 1 e 2 del sistema nazionale delle qualificazioni NQF.
Inoltre, un modello per  il riconoscimento di queste unità sarà progettato insieme alle autorità nazionali competenti in Austria, Germania, Italia e Slovenia. Questa cooperazione aumenta le possibilità di una futura implementazione del modello per il riconoscimento delle unità formative ai fini della qualificazione all’interno del sistema nazionale facilitando così l’accesso alla formazione lungo l’arco della vita e al mercato del lavoro dei discenti svantaggiati.
I risultati del progetto saranno quindi:

  • Report di Ricerca sullo stato dell’arte relativo al sistema nazionale delle qualificazioni NQF/riconoscimento di apprendimenti non formali ed ECVET in AT, SI, IT, DE e ad un più ampio livello europeo;
  • Modularizzazione di programmi formativi per pasticceri austriaci, camerieri specializzati nella preparazione del tè in Slovenia, ristoratori Italiani, sarti tedeschi, tutti ad un livello NQF 1 e/o 2;
  • Modello per la Modularizzazione delle unità di apprendimento base della formazione professionale a livello NQF 1 e 2;
  • Modello per l’assegnazione e il riconoscimento delle unità di competenza a livello NQF 1 e 2.